lunedì 15 marzo 2010

Il signoraggio.. una truffa?

L'ottimo MMST analizza per noi l’articolo di Cuccicucci, il massimo esponente della "lotta contro la truffa del signoraggio" in Italia dopo il (da loro) compianto Auriti, probabilmente tra le massime autorità in questione nel mondo, sicuramente sul web.
Ne sono stati fatti anche diversi video, tra cui questo

Leggiamo:
“Il signoraggio è una truffa monetaria e psicologica a cui tutti noi siamo soggetti. Questa truffa si nasconde e si potenzia dietro una cortina di silenzio e di morte e ha attraversato gli ultimi 300 anni senza lasciar trapelare nulla della propria esistenza.”
Subito qui dobbiamo aggiornare il nostro bagaglio di conoscenza complottista dato che tocchiamo livelli impensabili. Non siamo più ai complottini come l’11 settembre, l’omicidio Kennedy che sono nascosti o irrisolti da pochi annetti, (e Attivissimo che si chiede come mai a 8 anni nessuno ancora parla); qui si va oltre, sono 300 anni che siamo soggetti a una truffa mostruosa senza accorgerci, senza che nessuno dica “ah ma c’è un gomblotto, mi stanno rapinando”! Senza che nessuno parli, senza che nessun esperto (docenti di economia, nobel) abbia studiato il problema. C’è da dire che questa rivelazione dovrebbe sconvolgere tutti, oppure dovrebbe consigliare a Cuccicucci un minimo di riflessione…
Chiunque, trovandosi in autostrada, vedesse che tutti vanno contromano, si chiederebbe: forse ho imboccato l'autostrada contromano. Lui no, è convinto che l'abbiano fatto tutti gli altri.
Proseguendo la lettura,


“Non sentirai mai parlare di signoraggio in TV o suoi libri, nessun cantante ci farà mai una canzone né un comico uno spettacolo. I politici non litigheranno mai per il signoraggio e non vedrai mai la Guardia di Finanza arrestare qualcuno per quest’argomento. Il signoraggio è il massimo potere del pianeta e tutti noi ne siamo schiavi.”
Classico schema complottaro, tutti pagati e nessuno parla, per fortuna che abbiamo qualcuno che ce lo svela.
Entrando nel dettaglio ecco come definisce il reddito da emissione monetaria in un facile esempio

“Il costo maggiore è il materiale di cui è composta la moneta, e l’insieme di tutti i vari costi su indicati vanno a determinare il suo VALORE INTRINSECO.
La moneta però riporta sulla facciata un numero che indica un altro valore:
il VALORE NOMINALE (o, per l’appunto, DI FACCIATA o anche LEGALE).”
Cuccicucci ci mostra la differenza tra valore nominale ovvero l’importo di facciata della moneta quello che noi per effetto del corso legale e il valore intrinseco ovvero il costo di produzione, fin qui ci siamo.
"I due valori (intrinseco e nominale) differiscono tra loro e la loro differenza determina quello che si chiama SIGNORAGGIO, ossia il guadagno che ha chi ha creato quella moneta.”
Questa è una invenzione, infatti per chi emette carta moneta la differenza tra valore nominale e valore intrinseco non è un reddito. Questo perché il titolare della politica monetaria, la banca centrale deve essere sempre in grado di ritirare dal mercato la moneta emessa e pertanto la massa monetaria per lui sarà una passività finanziaria iscritta nello Stato Patrimoniale di bilancio. Ecco perché la banca centrale emette banconote contro titoli (es. obbligazioni), perché in mancanza di oro è lo strumento tecnico per potere controllare la quantità di moneta in circolazione, infatti se si vuole diminuire non farà altro che immettere i titoli nel mercato e togliere moneta dalla circolazione. Se fosse reddito e pertanto spendibile in beni e servizi oppure meglio regalato o distribuito, la banca centrale si troverebbe nell’impossibilità di ritirare la moneta in circolazione quando deve effettuare manovre restrittive, in cambio di cosa ritira la moneta? Crescerebbe solamente a dismisura oltre ogni controllo.
Il reddito per la banca centrale sono gli interessi maturati dai titoli, come conferma la definizione della banca d’italia
“il reddito (gli interessi), originato dagli attivi (titoli) ottenuti in contropartita delle banconote in circolazione”
Certo che invece con il ragionamento di Cuccicucci ci si inventa una ricchezza privata alla collettività, ci si costruisce di tutto, dalle mega cospirazioni, alla fame in Africa, all’operaio che non arriva alla fine del mese, tutta colpa del signoraggio, non c’è che dire, la fantasia è senza limiti. Ma seguiamo l'idea, questa truffa a favore di chi andrebbe?

“Infatti per stampare una banconota da 5 euro o una da 500 euro bastano 30 centesimi di euro e consideriamo anche che tale banconota non è più legata all’oro (non ha più ‘copertura’ e non è più ‘convertibile’). Questo vuol dire che il Signore moderno, ossia chi oggi CREA moneta (ad esempio la BCE in Europa o la Federal Reserve negli USA) ha un potere enorme. Infatti questi organi privati (tutte le Banche Centrali sono private) possono ricattare o comunque influenzare intere Nazioni.”
Quindi la ricchezza pari a  Valore nominale (100 euro) – costo di produzione (pochi centesimi) finirebbe alle banche centrali che sono private, quindi andrebbe ai privati…
Ma guardiamo il bilancio della FED , allora su un utile di 38.716 milioni di dollari, “34.598 Payments to U.S. Treasury as interest on Federal Reserve notes”.
Cioè se gli utili nella maggioranza se li intasca lo Stato, ovvero il tesoro, che truffa è? altro che ricchezza andata alle banche private, caro Cuccicucci inanzitutto il reddito da signoraggio non è quell’ammontare che tu vai decantando,  e poi i privati ne intascano la minima parte (se e quando la intascano).
Inoltre non si riesce a capire che potere di ricatto avrebbero dato che chi decide la politica monetaria sono per la Fed il FOMC composto da 12 membri di cui 7 (il comitato esecutivo) nominati direttamente dal presidente. Analogo la BCE in cui la politica monetaria è responsabilità del consiglio direttivo di 21 membri, 6 del comitato esecutivo nominati dai capi di stato e di governo e 15 governatori (di nomina politica anch’essi).
Pertanto chi ricatta chi? I governatori nominati dalla politica ricattano gli stessi governi? Bernanke che ricatta il suo datore di lavoro? A quanto pare per Cuccicucci questi scenari sono la normalità, nella sua testa si intende.

“Basti pensare che la Banca Mondiale (di proprietà della Federal Reserve e della Banca d’Inghilterra, a loro volta tutt’e due private e padrone anche del Fondo Monetario Internazionale) nega prestiti a quei Paesi che NON ACCETTANO di privatizzare il settore dell’acqua potabile! E questo è solo un esempio.”
Qui la fantasia allarga i propri orizzonti, si parte da banca centrale=banca commerciale privata per finire alla Banca mondiale e FMI=banca centrale. Facciamo definitivamente chiarezza consultando il sito del FMI “Each member country of the IMF is assigned a quota, based broadly on its relative size in the world economy” Quindi a ogni stato che partecipa viene assegnata la quota non alla banca centrale.
Stesso per la Banca Mondiale
“The organizations that make up the World Bank Group are owned by the governments of member nations, which have the ultimate decision-making power within the organizations on all matters, be they policy, financial, or membership issues. “
Parla esplicitamente di governi dei paesi non delle rispettive banche centrali.
Ma guardiamo alle proposte, per arginare questa truffa inventata dai complottisti qual è la soluzione?

“Si potrebbe ovviare a tutto ciò in un modo molto semplice: basterebbe infatti che lo Stato, finalmente Sovrano, emettesse moneta senza debito, come fa, ad esempio, con le monete metalliche (naturalmente quelle con valore nominale maggiore del valore intrinseco, ad esempio i pezzi da 50 centesimi, 1 e 2 euro).”
Ma siamo seri? Lo Stato, visto che Cuccicucci non considera le banche centrali anche se i vertici sono nominati dalla politica stessa, chi sarebbe? L’esecutivo? Emettere moneta senza debito che vuol dire? Emettere moneta senza titoli in contropartita? Non so per esempio lo Stato paga i dipendenti pubblici stampando moneta, paga le infrastrutture stampando moneta e se è troppa come si fa a ritirarla dal mercato? L’Argentina, il Brasile e recentemente lo Zimbawe non dicono nulla degli effetti dell’emissione di moneta  con inflazione a due o tre zeri?

“Chi teme che lo Stato possa in qualche modo iniziare a stampare moneta fuori misura e fuori controllo è una persona che non ha fiducia nello Stato.”
Si sa qui in Italia con i politici che hanno fatto lievitare la spesa pubblica portando il nostro paese ai vertici degli stati con maggiore indebitamento meritano la massima fiducia.
Guardiamo i deficit
Proviamo a dare ai politici la possibilità con una semplice stampa di soldi di azzerare i deficit prodotti negli anni 80’ e 90’, secondo voi non ne approfitterebbero? E che fine farebbe la stabilità dei prezzi che era già compromessa all’inizio degli anni ’80? Se lo stesso soggetto può spendere e pagare tutto stampando moneta come un falsario cosa farebbe? Limiterebbe il suo abuso?


..
ma la domanda che dobbiamo porci è molto semplice:
Perché un politico dovrebbe RIFIUTARE la responsabilità di creare denaro per il popolo?

Se egli è onesto non ci dovrebbero essere problemi poiché opererà secondo ETICA e REGOLE corrette e democratiche. Solo un politico disonesto, con un ultimo barlume di sincerità dirà: “No, guarda.. non darmi questa stampante in mano perché mi conosco e mi stamperei montagne di soldi per me e i miei amichetti!”.
In realtà un politico non può manovrare la stampante in modo corretto, per definizione. Infatti il suo mandato dipende dal voto degli elettori, e se opererà, magari anche nel bene del paese, una politica monetaria restrittiva, con effetti percepiti nell'immediato in modo negativo dall'elettorato, non sarà rieletto. Essere rieletto è SEMPRE l'obiettivo primario per un politico.
Se invece opererà una politica monetaria espansiva (magari stampando soldi e creando un momentaneo benessere nell'immediato ma una svalutazione della moneta con successivi catastrofici problemi), sarà più probabile per lui una rielezione.
Ecco perché un politico onesto preferirà delegare la politica monetaria ad un ente indipendente e che abbia come unico scopo contenere l'inflazione, quale, appunto, la BCE.

...
Fortunatamente in questo caso la soluzione è semplice: si ringrazia e si manda a casa l’individuo prima che possa fare, per sua stessa ammissione, dei danni terribili.
L’ultimo caso è che il politico sia effettivamente disonesto..
Ma se è disonesto perché dovrebbe rifiutare una così ghiotta occasione?
Non per remore morali in quanto abbiamo detto che è già disonesto.
E infatti ci sono molte persone che mirano a quella stampante, tra cui proprio quelli che vogliono la cosiddetta sovranità monetaria, che si illudono di poter risolvere qualcosa stampando soldi a gratis.
Il punto è che non è corretto stampare soldi senza contemporaneamente emettere titoli di debito. Infatti in quel caso diventa impossibile riassorbirli


...
Einaudi ebbe a dire:”Alla scarsità dell’oro si è sostituita la saggezza del governatore [della Banca Centrale, n.d.A.]” (sic!).
Ed è esatto, infatti proprio perché esiste un'ente apposito il cui unico obiettivo è preservare il valore del denaro, e non è soggetto al voto popolare, quell'ente può funzionare.


...
Se non lo fosse (disonesto) accetterebbe subito la stampante e si comporterebbe come i tanto decantati Governatori di una qualsiasi e privatissima Banca Centrale, ai quali è riconosciuta stima e saggezza fuori dall’ordinario e notoriamente operano secondo il bene della Comunità.
Invece così non è, infatti non può operare correttamente poiché è per definizione in conflitto di interessi tra l'obiettivo di essere rieletto e l'obiettivo di fare le scelte di politica monetaria appropriate.


...
Ma allora un ladro perché non ruba? Forse perché c’è un pezzo grosso molto più potente di lui? Forse c’è un’entità che NON VUOLE dargli la stampante e far si che si crei denaro per il popolo (pur con il rischio di ruberie politiche)? E questa entità superiore è onesta? Se così fosse DOVREMMO IMMEDIATAMENTE cedergli ogni potere, poiché saprebbe ben governarci, di sicuro meglio del politico di cui sopra, o no? E se fosse invece disonesta perché ha in mano la stampante e affama il popolo facendolo vivere in un regime di anemia finanziaria? E questa entità superiore disonesta tanto, anzi più, del politico chi è se non Il Grasso Bankiere©?
A questo punto CucciCucci sfocia definitivamente nel complottismo, ossia il ritenere che ci siano poteri così grandi da condizionare governi, media, giornalisti, economisti, insomma tutti tranne CucciCucci e i TROGLODiti.


E’ evidente che il politico NON VUOLE E NON PUO’ prendere la stampante in nome del popolo perché i banchieri privati internazionali NON LO PERMETTERANNO MAI.
In questo concetto espresso da CucciCucci ci sono tanti errori che è difficile elencarli tutti:
1) La BCE non è privata
2) Gli utili della BCE sono distribuiti agli stati membri tramite le loro BCN.
3) Solo una piccola parte degli utili di bankitalia (la nostra BCN) è distribuita ai partecipanti (privati), circa 50 milioni di euro
4) I redditi di una banca come, ad esempio, banca intesa, si aggirano intorno ai miliardi di euro
5) Il costo economico di un'opera di corruzione e convincimento "al silenzio" contro tutti i politici, economisti, giornalisti, studiosi mondiali avrebbe costi ben superiori ai pochi spiccioli in gioco.


...

Eleggiamo persone che sono sponsorizzate dai banchieri e che quindi non opereranno mai in un’ottica popolare ma sempre a vantaggio dei loro VERI DATORI di lavoro.
In realtà sono i banchieri della BCE ad essere eletti dai governi e non viceversa, quindi questo è un totale rovesciamento della realtà

...

E’ pur vero che solo POLITICAMENTE si potranno invertire le cose ma per far ciò occorre la CONSAPEVOLEZZA di una grande fetta della popolazione, che sia informata, cosciente e motivata ad operare un RADICALE CAMBIAMENTO NELLA SCENA POLITICA.
Che ci voglia un cambiamento nella scena politica, in favore dell'onestà e della preparazione, è indubbio. Che questi i TROGLODiti non abbiano capito molto dei problemi del paese è altrettanto indubbio.
Che questi trogloditi (o chi per loro) siano in grado di prendere la stampante in mano è del tutto escluso.

...

A tal fine questo articolo deve essere divulgato presso il Popolo tutto, assieme ad altri scritti, libri, manifestazioni e dibattiti pubblici che spieghino quale sia LO VERO MALE DELLO MONNO e le soluzioni terribili e dolorose che si dovranno presto adottare per non cadere nel baratro.
Peccato che ogni volta che si prenda un testo scientifico o quanto meno veritiero questi trogloditi scappino a gambe levate dicendo che tutti i testi sono falsi tranne quelli editi da loro stessi.

MMST

6 commenti:

  1. Fate i bravi......o vi cancelliamo anche da qui.......

    RispondiElimina
  2. Ahahah sentivo i miasmi della fogna fascista. Ma non vi vergognate? Plagiate perfino i simboli per accalappaire i voti degli stolti...
    Siete proprio feccia IGNORANTE

    RispondiElimina
  3. http://www.signoraggio.it/signoraggio_domandefrequenti.html

    è proprio la prossima pagina che ho deciso di commentare.. guarda la coincidenza!

    RispondiElimina
  4. Ma la "Rusick" non è mica quella con la foto scopiazzata da un sito porno?

    Ma chi cazzo vuoi cancellare?

    RispondiElimina
  5. come mai non parli però della riserva frazionaria?

    RispondiElimina

Ogni intervento, opinione, critica o consiglio è BEN accetto, purché sia fatto con rispetto ed educazione. Sotto tali premesse sarete contraccambiati . In caso contrario i commenti saranno cancellati all'istante.
Non è ammesso lo SPAM a siti fogna. Le citazioni devono essere inquadrate in un contesto, spiegate e argomentate. La sola citazione non è di alcun interesse per questa pagina. Se non sei in grado di dimostrare un'affermazione non presentarla come veritá. Non è importante chi dice qualcosa ma come lo argomenta.