giovedì 18 marzo 2010

Ma davvero non esiste alcuna truffa attorno al signoraggio?

Pubblico questo riadattamento di una nota di MMST su una pagina di facebook al momento censurata.



Il vasto pubblico ha avuto un minimo di familiarità con l’argomento a seguito del caso Madoff. Parliamo del gioco Ponzi, dal nome del suo ideatore Charles Ponzi che da profeta della finanza raccoglieva risparmio garantendo rendimenti più alti di quelli di mercato attraverso giri e scambi complicati di marche bollate che nessuno capiva.
[N.d.R
da wikipedia: Lo schema di Ponzi (spesso confuso con lo schema piramidale o il marketing multilivello) è un modello economico di vendita truffaldino che promette forti guadagni alle vittime a patto che queste reclutino nuovi "investitori", a loro volta vittime della truffa.
]

In realtà questa è solo la spiegazione di facciata che Ponzi dava ai risparmiatori quando gli facevano domande sulle sue fortune, il denaro di fatto non veniva investito da nessuna parte. Ma se i primi investitori guadagnavano effettivamente rendimenti alti; Charles da dove li ricavava tutti questi profitti? Da nessuna parte, girava semplicemente ai vecchi risparmiatori che attendevano il rimborso, denaro apportato dai nuovi investitori, pertanto le alte remunerazioni ai primi fortunati risparmiatori, alimentavano la fama profetica di Ponzi e attirarono nuovi risparmiatori da spennare. La fine logica e matematica di questa progressione geometrica dei deficit se non viene interrotta immediatamente è una sola: crack di dimensioni colossali.
Che Charles arrivi fino alla fine del percorso o che venga interrotto all’inizio e sborsi di tasca sua il limitato deficit che è riuscito a produrre non cambia la tipologia dello schema.
Ora facciamo un esempio, io convinco un mio amico Gianni ad affidarmi 100 euro al posto di un titolo che chiamerò “100 gnocche” (cambio 1 euro-1 gnocca), gli dico che potrà tranquillamente usarlo come mezzo di pagamento nel negozio del mio amico Pinotto perché ho garantito a Pinotto che se riceverà “100 gnocche “ io le cambierò con 200 euro. Ma i 100 euro di differenza da dove li prendo?
O dalla mia attività o meglio dal mio altro amico Ciccio al quale ho esposto stesso discorso fatto con il mio amico Gianni pertanto con il cambio “100 gnocche contro 100 euro”, peccato che ora il deficit sia già salito a 200 euro e via dicendo.
Simile al gioco ponzi vero? Anzi identico di fatto c’è poca differenza se prima di tornare dal sig. Ponzi con il credito che ho nei suoi confronti il credito lo cedo al negoziante che si presenterà al mio posto.
Peccato che nel secondo caso ho descritto il meccanismo del simec. Il prof. Auriti che denunciava truffe bancarie gigantesche che nessun economista vedeva forse perché compromesso con la finanza o perché non sufficientemente illuminato dalla luce della ragione, per salvare il paese dagli strozzini ha usato uno schema creditizio di un truffatore vero.
La fine rispetto a Ponzi di fatto è diversa, in questo caso l’ideatore non scappa con la cassa ma rimborsò le perdite, salvato dalla guardia di finanza che chiudendo i battenti sul nascere dell’”esperimento” evitò deficit di proporzioni ben più ragguardevoli.
Pertanto grazie alle fiamme gialle i signoraggisti possono celebrare il loro eroe senza macchia.


La teoria di Auriti è questa, un pezzo di carta vale zero di costo intrinseco ma se le persone si mettono d'accordo quel pezzo di carta diventa improvvisamente ricchezza per effetto di una magico potere spirituale emanato dalla società. Pertanto questa crescita di ricchezza (da pochi centesimi al milione comparsa dal nulla) se la stampa lo stato è del popolo se la stampa il banchiere è un debito per il popolo (il famoso profitto del 200%). In quell'esperimento Auriti voleva dimostrare che le persone accettavano moneta non emessa dalla banca d'italia, peccato che l'accettavano in cambio di una promessa di pagamento delle stesse lire (la odiatissima moneta a corso forzoso che è quello che da valore).



Passiamo alla parte giuridica.
Per farlo prendo spunto dall'ordinanza di dissequesto del simec emessa dal tribunale di chieti,
Senza addentrarci sulla definitività giudiziaria del provvedimento che non mi interessa vorrei evidenziare come in questa" vittoria" per Auriti il tribunale abbia classificato giuridicamente il simec.

Riepilogo: i simec erano stati sequestrati con l'accusa di raccolta abusiva di risparmio in violazione del Tub. Infatti la raccolta di denaro con obbligo di rimborso è un'attività che possono fare solo istituti in possesso di autorizzazioni e garanzie (banche) che auriti non aveva.
Il tribunale invece dice: "no questa non è attività di raccolta di risparmio" e spiega il perchè.
"Infatti - a parte il sospetto d'incostituzionalità dell'ipotesi incriminatrice prevista dal combinato disposto di cui all'art 11 comma 1 e 130 D. L vo 385/93. nella parte in cui individua, genericamente e in violazione del principio di tassatività in qualsiasi veste giuridica (id est "sotto altra forma") la condotta illecita - nessuna acquisizione di fondi con obbligo di rimborso viene attuata dal prof. Auriti."
Pertanto attenzione perchè il tribunale dice che auriti con quello scambio non aveva legalmente alcun obbligo di rimborso.
Infatti quello secondo il tribunale non è un contratto con obbligo di rimborso ma un contratto di compravendita (lira-simec) con patto di retrovendita.

"L'indagato, invero - come riconosciuto dallo stesso GIP - pone in essere un atto di compravendita al momento dell'emissione dei cd Simec. in esecuzione del quale Il compratore acquista, versando lire, un quantitativo di identico valore di Simec. Dal che, trattandosi di un atto inquadrabile nell'ambito degli artt. 1470 e ss cc. non può ipotizzarsi alcuni obbligo di rimborso sia in senso stretto che in senso lato."

"Successivamente, il simbolo denominato Simec diviene - come reca la stessa dicitura inserita nel predetto documento - " di proprietà del portatore " così che nella dinamica negoziale lo stesso non è pagabile ma convertibile. E', invero, proprio il portatore del documento che gli conferisce il valore, accettandolo ad un valore doppio; documento che, allo stesso modo e nei medesimi termini, viene accettato dagli esercizi convenzionati associati, alla stregua di un' iniziativa promozionale. Il commerciante aderente al sistema, infatti dopo averlo accettato può riporlo in circolazione nel sistema, ovvero convertirlo ad un corrispettivo determinabile secondo i livelli di liquidità presenti nello stesso sistema. Trattasi, in questo caso, di un atto di retrovendita, ammissibile e meritevole di tutela cx art. 1322, comma 2 c.c.E' evidente, pertanto, che le somme utilizzate dai consumatori per l'acquisto dei Simec e, di poi, riversate nel sistema associativo mediante acquisto dei beni presso gli esercizi convenzionati, attesa la destinazione diretta ed immediata all'acquisto di beni di consumo spesso voluttuari, non possono affatto essere ricondotte nel cd risparmio personale o familiare."

Il patto di successiva retrovendita ha lo stesso valore di un contratto preliminare o meglio per cambiare di un contratto di pronti contro termine che magari i risparmiatori fanno con le banche credendoli strumenti sicuri come le obbligazioni statali e qualche volta prendendo sonore fregature.
Perchè non vi è alcun obbligo di rimborso ma se la parte inadempiente dimostra di essere impossibilitata ad adempiere ha come obbligo il solo risarcimento del danno dato che il primo contratto è stato adempiuto dai due soggetti. Es. io compro un cavallo a 1000 e mi impegno a rivendertelo dopo un mese a 1100, se mi cucino il cavallo dovrò risarcire il danno dato che la mia controparte aveva comunque ricevuto 1000 e non era a bocca asciutta ma con quei 1000 si può comprare un altro cavallo, questa è la logica.


Il tribunale infatti precisa: "L' insussistenza di alcun obbligo di restituzione a carico dell'Auriti anche nei confronti degli stessi commercianti poichè la convertibilità, come tale, esclude una struttura negoziale di tal fatta -consente di ritenere che nella fattispecie vi sia un mero esercizio della libertà negoziale e della iniziativa economica sotto forma associativa. Ciò posto, tutti e tre i dedotti momenti - libertà negoziale, d'iniziativa privata e di associarsi - rivestono rilievo costituzionale e non possono subire compressioni ingiustificate."
"soprattutto la preventiva conoscenza che l'importo eventualmente convertibile è unicamente quello derivante dalla vendita dei Simec - secondo quanto risulta dalle dichiarazioni dei commercianti e dalle lettere acquisite agli atti -, per cui la differenza tra valore nominale e di cambio costituisce il rischio d'impresa di cui ognuno di loro si è fatto carico."

Occhio perchè il tribunale dice che i commercianti (sicuramente sotto consiglio di Auriti e molto probabilmente senza sapere nulla di quello che stavano dichiarando), si sono fatti carico del rischio cambio, ovvero del fatto che Auriti poteva benissimo non essere in grado di riacquistare i simec.
Insomma ricordano tanto i contratti dei derivati firmati dalle imprese in cui dichiarano di avere esperienze decennali in campo della finanza...

46 commenti:

  1. Ho iniziato le procedure per la chiusura di questo posto

    RispondiElimina
  2. Hai altri articoli da proporre Sabrina?
    intanto ho trovato questo:
    http://blog.terrorpilot.com/archives/1197

    RispondiElimina
  3. Come siamo con le procedure per la chiusura?
    Ahhhaa ma che demente il pistola(che tutti conosciamo) che si cela dietro al nick Sabrina...

    RispondiElimina
  4. Ma tutto il post parte da un presupposto campata per aria... chi accettava il simec lo accetta e basta quale pagamento in lire scusate? Se accetti una convenenzione comunitaria ( non quelle europea ma un' iniziativa democratica e autodeterminata )entri il quel circolo punto sennò te ne stavi con la vecchia moneta ma di cosa state parlando? Certo se poi vogliamo entrare nella solita retorica legalitaria è un altro discorso...

    RispondiElimina
  5. Intanto pagavano in Lire (moneta legale) dei pezzi di carta dal costo di produzione di pochi centesimi.
    E avevano la promessa che quei pezzi di carta potevano essere restituiti al doppio del costo di acquisto, promessa che non era mantenibile.
    Se poi dici che uno non doveva tornare più alla vecchia moneta, perché invece veniva promesso che sarebbe stato restituito il doppio?
    E perché si chiedevano lire in cambio allora? Difendere Auriti è come arrampicarsi sugli specchi.

    RispondiElimina
  6. Mah... il Simec non è nato mica come cambiale... sennò che valore indotto è? In ogni caso si può essere o non essere d'accordo sull' iniziativa Simec ma prima di etichettare Auriti come "furbacchione" mi leggerei tutti i suoi libri di diritto ( a cominciare da "il valore del diritto )... sicuramente si avranno molti elementi in più per giudicare l' operato filosofico politico del professore ( altro che il solito discorso " è un fascista ecc") e quindi anche del simec. Poi magari non cambierete opinione... però una guardatina a ciò che ha scritto ve la consiglio, saluti.

    RispondiElimina
  7. Mah... il Simec non è nato mica come cambiale... sennò che valore indotto è
    Infatti se fosse stato davvero valore indotto, non avrebbe dovuto essere risarcibile al doppio del prezzo in LIRE e non doveva essere venduto in cambio di LIRE.
    Altrimenti è solo fuffa parassita ancorata alla moneta a corso legale.

    RispondiElimina
  8. P.S.
    In questa pagina non si parla di fascismo se leggi bene.

    RispondiElimina
  9. Anonimo
    " Mah... il Simec non è nato mica come cambiale... sennò che valore indotto è? "
    E' vero non era una cambiale, dal punto di vista giudirico ma dal punto di vista economico lo era senza la promessa di Auriti di riacquistarle al doppio del loro valore nessuno le avrebbe accettate, pertanto non c'è nessun valore indotto.
    Il fatto che non fosse giuridicamente una obbligazione è semmai come ho spiegato una fregatura in caso di mancata restituzione perchè i truffati si sarebbero trovati beffati dal raggiro.

    RispondiElimina
  10. Se io andavo da Auriti con un centone lui mi dava 100 simec.. poi ritornavo da lui coi cento simec e lui mi ridava i 100 euro.. Ripetendo la cosa in un giorno Auriti sarebbe fallito..
    Lui infatti ( lungi dal considerarlo un furbacchione.. ) mise i suoi capitali a riserva e non diede mai più simec di quanto poteva coprirne..
    Ma comunque il fenomeno che t'ho descritto non si verificò..qualcuno tornava da lui.. ma non tutti.. la gente continuava a tenersi i simec perchè sapeva che la gente li avrebbe accettati..
    Una cosa ha valore se lo decide l'uomo.. se no perchè un quadro non vale niente il giorno prima..poi muore il pittore e vale 10 volte tanto..
    I simec cominciarono ad avere una vita propria e a Guardagrele sio fu una specie di rivoluzione economica..che sarebbe continuata se non l'avessero fermata..
    L'unico che c'avrebbe potuto rimettere ( e qualcosa c'aha rimesso ma niente a confronto dei capitali che ha messo in moto) era proprio Auriti...
    Un foglio di carta ha valore se lo decidiamo tutti insieme .. Il suo esperimento di fatto aveva raddoppiato il valore d'acquisto di tutti quelli che possedevano lire..
    Quando un esperimento funziona chi prima pensava che una teoria non avesse fondamento potrebbe almeno dargli il beneficio del dubbio...
    Nessun trucco .. e nessuna truffa!!

    RispondiElimina
  11. Ah a proposito...
    Sono quello che ha scritto sul tuo gruppo su Facebook... Francesco Esposito

    RispondiElimina
  12. Era uno schema Ponzi. Ne' più ne' meno.
    Se fosse continuato Auriti non avrebbe più avuto copertura e sarebbe fallito (facendo si che molti non avrebbero avuto indietro i propri soldi, esattamente come in ogni schema Ponzi).
    E se come dici tu "Una cosa ha valore se lo decide l'uomo" allora perché c'era un cambio con l'euro?
    non la trovi una grandissima contraddizione?
    Se una cosa deve avere un valore "a prescindere" allora doveva essere distribuita senza nulla in cambio.
    Facendo cosi invece Auriti vendeva carta straccia facendosela pagare con soldi veri.

    RispondiElimina
  13. A parte che non puoi saperlo che prima o poi sarebbe finito male... ti ricordo che il simec cominciava ad avere vita propria anche perchè cominciarono ad interessarsene degli esperti in numismatica...
    Quindi ti pregherei di non fare affermazioni basate su previsioni che non puoi confermare...
    Lo schema Ponzi è uno schema fraudolento che dopo un paio di step assicura guadagni a chi lo ha cominciato a scapito di quelli che vengono interpellati ai livelli inferiori...
    Auriti non c'ha guadagnato ma perso.. ma ti ripeto non tutti hanno cercato di fregarlo perchè i simec se li tenevano..
    Il simec era un foglio di carta e Auriti non poteva imporre il corso forzoso.. cambiandolo con le lire semplicemente convinse le persone che aveva un valore.. e inoltre mantenne la proporzione nelle ricchezza della gente..cioè chi aveva più lire aveva più simec e viceversa... non è che regalò la stessa quantità a tutti...
    Il suo fu un esperimento dagli ottimi risultati... i commercianti poterono finalmente vendere quello che avevano secondo le necessità della gente che li comprava e non sulla base di quante lire avevano..
    Auriti avrebbe dovuto vincere il nobel.. ( se non per l'economia per la pace)..
    " Se una persona muore di fame in un mondo dove le risorse abbondano.. è solo perchè mancano i soldi per comprarlo e non perchè manca il pane"

    RispondiElimina
  14. "cambiandolo con le lire semplicemente convinse le persone che aveva un valore.. "
    e come mai ebbe questa necessità? non bastava stabilire democraticamente che lo avesse?

    "Il simec era un foglio di carta e Auriti non poteva imporre il corso forzoso.. "
    Non eri tu che parlavi di persone che "si mettono d'accordo che una cosa abbia un valore"?
    Hai cambiato idea?


    " Se una persona muore di fame in un mondo dove le risorse abbondano.. è solo perchè mancano i soldi per comprarlo e non perchè manca il pane"
    Nel mondo le risorse non abbondano per niente. Ed è sbagliato parlare in modo impersonale (anzi è astuto ma ingannevole) "mancano i soldi". Per comprare qualcosa devi LAVORARE, e guadagnartelo il pane.

    RispondiElimina
  15. Sai cosa vuol dire induzione... letteralmente portar dentro ..attrarre a sè.. L'idea era dare un valore inziale concreto e ponderabile ..sopratutto per la gente comune che non era esperta dell'argomento... e poi generare l'idea che avesse davvero un valore poichè potevano comprare il doppio delle cose...
    Era un esperimento... una volta capito che funzionava si sarebbe potuto evitare la converibilità.. ma a quel punto bisognava regolare l'emissione in qualche altro modo.. Farlo senza contropartita deve essere un compito dello stato...e Auriti voleva solo dimostrare che il valore indotto è possibile .. e ripeto che l'ha fatto ... perchè la gente i SIMEC SE LI TENEVA... La magia della moneta non era un esclusiva della Banca...
    Alla banca d'italia avevano un fascicolo Auriti.. e la soluzione non hanno avuto bisogno di trovarla perchè è morto..
    E poi
    Come puoi sapere che le risorse non abbondano...
    Anni fa la gente lavorava un tot di ore in campagna per produrre x..
    Oggi col progresso industriale produce xy con y >10
    Com'è che lavoriamo più del medioevo...?
    Se abbiamo bisogno di lavorare non è per produrre di più chè scarseggiano le risorse ( anche perchè così non si spiegherebbe l'aumento spropositato del lavoro terziario che come sai non produce niente e infatti esistono tantissimi lavori inutili..in America molti vecchietti senza pensione sono costretti ad imbustare la spesa alle casse dei market per qualche spicciolo) ma perchè abbiamo bisogno di soldi per pagare i debiti..
    I debiti li paghiamo anche senza rendercene conto...
    Quanto compri il latte la fabbrica che l'ha inbottigliato scarica sui prezzi i debiti che deve restituire alla banca che gli ha prestato i soldi per farlgi iniziare l'attività...
    Tu ragioni per dogmi...come puoi sapere che certe cose non possono essere diversi...
    E poi ricordati una cosa uno dei motivi per cui un argomento così importante è discusso in un blog sconosciuto come questo e non in televisione è perchè non c'è cultura su quest'argomento..e volutamente... perchè se si sapesse come funziona il sistema... sarebbe il buon senso a prevalere...

    RispondiElimina
  16. "Sai cosa vuol dire induzione... letteralmente portar dentro ..attrarre a sè.. L'idea era dare un valore inziale concreto e ponderabile ..sopratutto per la gente comune che non era esperta dell'argomento."
    Il termine esatto è ADESCARE

    "Farlo senza contropartita deve essere un compito dello stato...e Auriti voleva solo dimostrare che il valore indotto è possibile"
    Non ha dimostrato nulla visto che se li faceva pagare. Nessun valore indotto quindi.


    "Come puoi sapere che le risorse non abbondano..."
    Il pianeta è un sistema chiuso con popolazione in crescita. Fine della dimostrazione.

    "Com'è che lavoriamo più del medioevo...?"
    Tu c'eri? chi te lo dice? Avevano internet all'epoca?

    "ma perchè abbiamo bisogno di soldi per pagare i debiti.."
    Ma non esiste proprio. Paghi i debiti se ti sei indebitato chiedendo prestiti con tua libera scelta.

    "Quanto compri il latte la fabbrica che l'ha inbottigliato scarica sui prezzi i debiti che deve restituire alla banca che gli ha prestato i soldi per farlgi iniziare l'attività..."
    Si chiama investimento ed è una componente sana della società. Se non esistesse, uno per aprire un'attività dovrebbe PRIMA essere ricco. Demenziale.


    "Tu ragioni per dogmi...come puoi sapere che certe cose non possono essere diversi..."
    No sei tu che sragioni. Non ho dogmi.

    "discusso in un blog sconosciuto come questo e non in televisione è perchè non c'è cultura su quest'argomento..e volutamente... perchè se si sapesse come funziona il sistema... sarebbe il buon senso a prevalere..."
    Il buon senso è che stampare cartaccia non crea ricchezza. Se non capisci questo è un tuo problema molto grave.
    Ti ho invitato a leggere questa storiella ma hai fatto orecchie da mercante...

    RispondiElimina
  17. La storiella l'ho letta...
    E sta tutto nel punto che t'ho detto.. nella storiella che ho letto io c'era abbondanza di risorse..mancava solo il denaro..
    Il fatto che le risorse siano abbondanti e che nel medioevo si lavorasse di meno non c'è bisogno di dimostrarlo ...se vuoi dubitare di questo dubita anche di esistere... perchè potrei dirti che potresti essere un mio sogno...
    Ma teniamoci sul punto...
    Tu puntualmente ( e sei bravo in questo..è da ammettere) dribbli i discorsi che non ti piacciono...
    Auriti non era un truffatore perchè ci ha rimesso.. se lo era era un truffatore imbranato..
    Indotto perchè il valore era dato inizialmente dal cambio favorevole successivamente nella fiducia che tutti quelli che usavano i simec ( ed erano tanti ..da questo veniva la fiducia) che credevano nel suo valore...
    Lo facciamo tutti ok? Tutti d'accordo? .. ma chi comincia?...quello che ha fatto Auriti è stato innescare un fenomeno che si chiama anche retroazione positiva ...
    Io pago le tasse per i debiti che ha contratto lo stato...mica l'ho deciso io... è assurdo ciò che dici...
    La popolazione è in crescità e il pianeta è un sistema chiuso...ahha bella dimostrazione..
    Io ti ho detto esiste una cosa che si chiama disoccupazione tecnologica.... negli ultimi decenni la gente è finita per strada perchè il livello di produzione veniva raggiunto e superato dall'automazione industriale..
    Prima si lavorava in fabbrica..poi si andava a fare gli imbustatori..Credi veramente che quei vecchietti che t'ho detto facciano qualcosa di utile... Io non lo augurerei nemmeno al mio peggior nemico...
    Se lo stato facesse qualcosa di buono farebbe in modo di stampare moneta per finanziare una fabbrica del latte..o magari una fabbrica di auto elettriche..in modo che questa non abbia bisogno di alzare i prezzi ( e far pagare a me i suoi debiti ) e chi fabbrica oggi potrebbe finalmente riuscire a comprarsi ciò che costruisce... perchè ormai non è possibile più nemmeno questo...
    Se le risorse non fossero sufficienti poi non ci sarebbe lo spreco che c'è oggi... il sistema basato sul debito porta le persone a essere schiave del profitto... meno soldi ci sono più aumentano le tensioni sociali...
    Stampare cartaccia non crea ricchezza è vero... la ricchezza viene dalla possibilità di lavorare.. e dalle risorse del paese ... ma senza cartaccia ... non c'è lavoro non c'è scambio di risorse ... e la merce che si trova nei magazzini resta invenduta e poi va a male...
    I ristoranti la sera buttano via roba da mangiare... con tutti quelli che muoiono di fame.. e ce ne sono.. come puoi non indignarti e capire che basterebbe più moneta( non a DEBITO)...regolata e distribuita in maniera intelligente..
    Io non so se qualcuno ti paghi per questa propaganda... spero sinceramente di parlare con una persona disinteressata.. ma credimi se ti pagano per offendere auriti...non ti danno abbastanza...chiedi un aumento..
    E con questo chiudo .. impara a ragionare e a riconoscere i geni...
    Anche Galileo era un genio eppure diceva una cosa completamente contraria al senso comune, e anche lui fu deriso da molti..
    Proprio come Giacinto Auriti!!!
    Spero che la storia capirà come ha fatto per Galileo!!

    RispondiElimina
  18. "E sta tutto nel punto che t'ho detto.. nella storiella che ho letto io c'era abbondanza di risorse..mancava solo il denaro.."
    Se c'è abbondanza di risorse, il prezzo delle risorse automaticamente scende visto che il rapporto offerta/domanda pende a favore dell'offerta. Questo fa si che il denaro valga di più e sia sufficiente. Come vedi, ti contraddici.

    "Il fatto che le risorse siano abbondanti e che nel medioevo si lavorasse di meno non c'è bisogno di dimostrarlo"
    Oggi si lavora 8 ore, nel medioevo non c'erano orari. Si lavorava dall'alba sino a sera.


    "Auriti non era un truffatore perchè ci ha rimesso.. se lo era era un truffatore imbranato.."
    UN truffatore che è stato beccato.

    "Indotto perchè il valore era dato inizialmente dal cambio favorevole successivamente nella fiducia che tutti quelli che usavano i simec ( ed erano tanti ..da questo veniva la fiducia) che credevano nel suo valore..."
    Allora non è indotto un bel niente. E' solo un cambio favorevole.

    "quello che ha fatto Auriti è stato innescare un fenomeno che si chiama anche retroazione positiva ... "
    Nessuna retroazione positiva. Al massimo avrebbe prodotto inflazione.

    "Io pago le tasse per i debiti che ha contratto lo stato...mica l'ho deciso io... è assurdo ciò che dici... "
    Sbagliato. Tu paghi le tasse perché lo Stato ti fornisce servizi. Polizia, insegnanti, medici, giudici.. lo Stato insomma.


    "Io ti ho detto esiste una cosa che si chiama disoccupazione tecnologica.... negli ultimi decenni la gente è finita per strada perchè il livello di produzione veniva raggiunto e superato dall'automazione industriale.."
    Allora erano loro arretrati. Dovevano riqualificarsi. Ad esempio io progetto software.


    "Se lo stato facesse qualcosa di buono farebbe in modo di stampare moneta per finanziare una fabbrica del latte"
    Per finanziare una fabbrica del latte non serve stampare moneta. Si prendono i soldi delle tasse e si finanzia il progetto.


    "come puoi non indignarti e capire che basterebbe più moneta( non a DEBITO)...regolata e distribuita in maniera intelligente.."
    E si ritorna alla mia storiella


    "Io non so se qualcuno ti paghi per questa propaganda... "
    E io non so se sei solo ignorante o proprio stupido

    "ma credimi se ti pagano per offendere auriti...non ti danno abbastanza...chiedi un aumento.."
    Era solo un fascista ignorante populista.

    "E con questo chiudo .. impara a ragionare e a riconoscere i geni..."
    Impara tu.. io li so riconoscere molto bene. Ho un QI superiore al 99.8% della popolazione.. fai tu.

    "Proprio come Giacinto Auriti!!!"
    Questo paragone è a dir poco osceno. E' come paragonare un purosangue ad un maiale.

    "pero che la storia capirà come ha fatto per Galileo!!"
    Ma anche no

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. Il tuo ultimo post ti ha appena definito...
    Sei stato capace di offendermi più volte e non solo me ...
    Ma il tuo ragionamento non sta in piedi in parecchi punti...
    Del tuo quoziente non me ne frega niente .. ma non ti darò dello stupido per questo..
    Auriti fascista poi.. era contro gli usurai
    Per finanziare una fabbrica del latte non servono soldi delle tasse... servono mucche stabilimenti e gente che ci lavori.. e solo questi ultimi hanno bisogno di un compenso...
    Il compenso lo puoi prendere da dove vuoi ma non hai necessità di togliere soldi ad altri..
    L'inflazione deriva da una cosa molto semplice ( anche da altri fattori ma questo è il più importante..) domanda>offerta i prezzi salgono fino a raggiungere l'equilibrio..
    Ma se aumenta la massa monetaria e contemporaneamente anche l'offerta.. = no inflazione..
    Arretrati...?? la tecnologia dovrebbe portare benessere... se c'è una macchina che fa il mio lavoro...io devo poter lavorare di meno... perchè la macchina non hai bisogno di pagarla...
    Per il fatto che nel medioevo si lavorava dall'alba fino a sera.. lo dici tu! Ti chiedo come lo sai..C'era internet...??

    E infine se c'è abbondanza di risorse ma non c'è moneta per gli scambi i prezzi non scenderanno non ci saranno per niente..
    IL banchiere della storiella che conosco io.. dava una moneta di scambio alle persone prestandogliela... ma alla fine della storia la moneta se la fanno da soli e senza debito..
    Non hanno bisogno d'altro.. a parte che nessuno bari.. ed è esattamente quello che serve a noi..
    La crisi impazza e quando ci sarà abbastanza scarsità di denaro non ci sarà la possibilità di pagare più nessuno.. nemmeno i programmatori di software...
    Tu comunque credi quello che vuoi .. io sto solo cercando di ragionare per trovare un modello che funzioni.. perchè credo sia palese che l'attuale fa schifo...
    Io penso solo che se uno stato ha la manodopera, le risorse, le idee e le capacità per metterle in atto non ha bisogno di un ente privato che gli presti dei pezzi di carta a cui poi la popolazione dà valore...
    Ciò che gli serve è solo di rimboccarsi le maniche e creare ricchezza col lavoro..
    ##Continua##

    RispondiElimina
  22. C'è una citazione di cui non ricordo l'autore ma che mi è rimasta impressa:
    "Dire che uno stato non ha i soldi per costruire qualcosa quando ha gli operai i materiali e tutto quello gli serve è come dire che un ingegnere non ha abbastanza chilometri per costruire una strada!!"
    Questo saràil mio ultimo post... sinceramente non ho abbastanza tempo per convincere un debunker... Avete un modo di approcciare agli argomenti che non condivido.. Tu probabilmente credi a tutto quello che ti dicono..
    Io dubito su tutto... e cerco di basarmi il più possibile su cose che posso conprovare con le mie senzazioni..
    I soldi sono un debito e se tutti provassimo a ripagare i nostri debiti ( stato e privati) non ci sarebbe più moneta e questo è assurdo .. Il principio fondamentale di un debito è che deve essere saldato..
    Oggi l'unico modo per farlo è fare altri debiti... E poi oggi la situazione è anche peggio di quando Auriti era vivo..
    Fin quando avevamo la lira potevamo svalutarla per favorire l'export.. oggi non possiamo nemmeno più fare questo.. se uno stato come la grecia sta male non è solo l'euro greco che si svaluta..
    Siamo tutti più poveri perchè l'euro non ha stato!!!
    La sai la favoletta del falsario...
    Io faccio il tipografo e fabbrico una moneta falsa ( che essendo tale non porta debito) la dò a un gestore di un albergo per una notte..
    Questo ci paga il ristorante ... il padrone del ristorante ci paga un meccanico che ha una causa e ci paga l'avvocato..
    Infine l'avvocato torna dal me e ci paga un bel mazzetto di biglietti da visita.. Alla fine io prendo la banconota falsa e la brucio...
    Tutti hanno lavorato..l'economia ha girato e tutti sono contenti... Tanto semplice che la può capire anche uno cl QI..
    Ciao e non te la prendere.. il tuo è un duro compito.. non lo fai male ma dovresti cominciare a pensare che non deve per forza andare come ci hanno insegnato..

    RispondiElimina
  23. "Auriti fascista poi.. era contro gli usurai"
    Si è sempre dichiarato fascista, non lo dico mica io. Forse sei tu l'unico a non saperlo in Italia.

    "Per finanziare una fabbrica del latte non servono soldi delle tasse... servono mucche stabilimenti e gente che ci lavori.. e solo questi ultimi hanno bisogno di un compenso..."
    Anche le fabbriche e le mucche costano. Di solito per comprarli si fa un investimento ossia l'imprenditore chiede un prestito (questo sconosciuto)

    "Il compenso lo puoi prendere da dove vuoi ma non hai necessità di togliere soldi ad altri.."
    Come no? chi comprerà il latte pagherà una parte di quell'investimento. Si chiama ammortizzare i costi, non è una cosa demoniaca.


    "L'inflazione deriva da una cosa molto semplice ( anche da altri fattori ma questo è il più importante..) domanda>offerta i prezzi salgono fino a raggiungere l'equilibrio..
    Ma se aumenta la massa monetaria e contemporaneamente anche l'offerta.. = no inflazione.."
    Non aumenterà forse il prezzo del latte, ma essendo cambiato il rapporto quantità/offerta di tutti gli altri beni, tutti gli altri beni aumenteranno di prezzo. Ossia si avrà inflazione.


    "Arretrati...?? la tecnologia dovrebbe portare benessere... se c'è una macchina che fa il mio lavoro...io devo poter lavorare di meno... perchè la macchina non hai bisogno di pagarla..."
    No, vuol dire che potrai fare un lavoro più qualificato. Pagare gente che lavora meno significa essere meno competitivi rispetto alle altre aziende, ossia fare un prezzo al pubblico superiore, ossia vuol dire fallire.
    Ecco perché si dovevano riqualificare, aggiornare

    "E infine se c'è abbondanza di risorse ma non c'è moneta per gli scambi i prezzi non scenderanno non ci saranno per niente.."
    La moneta c'è eccome, quindi il problema che poni è stupido.


    "La storiella del banchiere che conosco io.. dava una moneta di scambio alle persone prestandogliela..."
    E' una storiella montata ad arte da stupidi complottisti. NOn è reale.
    L'ho dimostrato qui:
    naufraghi
    e qui: bankenstein
    invece perché ti rifiuti di commentare la MIA storiella? come al solito leggete solo quello che ti conviene.

    La crisi impazza e quando ci sarà abbastanza scarsità di denaro non ci sarà la possibilità di pagare più nessuno..
    Questa è una idiozia. Denaro ce n'è parecchio (M3 è 9500 miliardi di euro in europa)
    Denaro ce n'è sin troppo, è l'economia che non va.

    "Io penso solo che se uno stato ha la manodopera, le risorse, le idee e le capacità per metterle in atto non ha bisogno di un ente privato che gli presti dei pezzi di carta a cui poi la popolazione dà valore..."
    Infatti
    1) le banche centrali non sono private ma sono organi statali
    2) lo Stato non chiede prestiti alle banche centrali ma ai cittadini
    3) lo Stato si fa anticipare (investimento) i soldi dai cittadini per costruire una fabbrica e poi man mano che ammortizza il costo restituisce i soldi ai cittadini. Semplicissimo

    "Ciò che gli serve è solo di rimboccarsi le maniche e creare ricchezza col lavoro.. "
    Infatti, questa è l'unica cosa esatta che hai scritto. Per creare ricchezza bisogna LAVORARE, non "stampare cartaccia".

    (continua)

    RispondiElimina
  24. "Dire che uno stato non ha i soldi per costruire qualcosa quando ha gli operai i materiali e tutto quello gli serve è come dire che un ingegnere non ha abbastanza chilometri per costruire una strada!!"
    Quella è una frase idiota. Se hai operai e materiali, e hai qualcuno che ti paga la strada, la strada la costruisci e poi ti fai pagare.
    Se la strada la paga lo Stato, lo Stato a sua volta si fa pagare dai cittadini, visto che usufruirà di quella strada.
    Come vedi, non c'è bisogno di stampare carta straccia


    "Avete un modo di approcciare agli argomenti che non condivido.. "
    Si, quello di ragionare


    Tu probabilmente credi a tutto quello che ti dicono..
    Forse tu, che abbocchi a tutto senza ragionare.

    Io dubito su tutto... e cerco di basarmi il più possibile su cose che posso conprovare con le mie senzazioni..
    Se credi alle sensazioni sarai sempre preso in giro da tutti i venditori di FUFFA. Cerca di PENSARE e di chiedere che ti venga DIMOSTRATO quello che ti si dice.

    "I soldi sono un debito e se tutti provassimo a ripagare i nostri debiti ( stato e privati) non ci sarebbe più moneta e questo è assurdo"
    I soldi sono emessi liquidando debiti, ma ne sono una piccolissima frazione.
    Non ti preoccupare, che ci sarà sempre moneta per pagare i debiti. Quando la banca centrale avrà dei problemi ad emettere moneta perché non trova debiti da comprare, torna qui e ne riparliamo.


    "Il principio fondamentale di un debito è che deve essere saldato.. Oggi l'unico modo per farlo è fare altri debiti... "
    No, è di lavorare. I debiti vengono accesi per fare investimenti, mutui e tante altre cose utili e proficue.


    "Fin quando avevamo la lira potevamo svalutarla per favorire l'export.. oggi non possiamo nemmeno più fare questo.. "
    E infatti l'inflazione galoppava al 20%, impoverendo chiunque avesse un reddito fisso e arricchendo chi poteva investire facendo fruttare i propri investimenti al 20%.
    I commercianti potevano aumentare i prezzi mai dipendenti non avevano una simile rapidità di aumento dello stipendio. Insomma, una truffa.

    "Siamo tutti più poveri perchè l'euro non ha stato!!!"
    Te la sei sognata stanotte?


    "Io faccio il tipografo e fabbrico una moneta falsa ( che essendo tale non porta debito) la dò a un gestore di un albergo per una notte..
    .. Alla fine io prendo la banconota falsa e la brucio..."

    Stessa cosa la puoi fare con una compensazione crediti, è una storiella molto meno intelligente di quello che credi. NOn è aderente alla situazione attuale. In quella storiella tutti hanno crediti e debiti. TI sembra verosimile?

    "Tutti hanno lavorato..l'economia ha girato e tutti sono contenti... Tanto semplice che la può capire anche uno cl QI.."
    Infatti tu non l'hai capita e ti sei fatto abbindolare


    "Ciao e non te la prendere.. il tuo è un duro compito.. "
    Si, spiegare delle cose a degli idioti è spesso frustrante

    "non lo fai male ma dovresti cominciare a pensare che non deve per forza andare come ci hanno insegnato.."
    Come ci ha insegnato CHI? a me non lo ha insegnato nessuno. A te invece? fammi indovinare..

    RispondiElimina
  25. Ancora sulla storiella idiota che hai citato:
    "Io faccio il tipografo e fabbrico una moneta falsa ( che essendo tale non porta debito) la dò a un gestore di un albergo per una notte..
    .. Alla fine io prendo la banconota falsa e la brucio..."

    Se ci avessi riflettuto almeno un minuto avresti notato che il compito della banca centrale è proprio assicurare un livello di liquidità adeguato al sistema. E la banca centrale emette moneta comprando debiti esistenti, ossia "monetizzando il debito".
    In quel caso sarebbe quindi intervenuta la banca centrale comprando il debito di uno dei componenti della "giostra" dal suo creditore. Quel creditore avrebbe potuto pagare il suo creditore e cosi via sino ad arrivare al debitore del debito comprato, che avrebbe quindi avuto la liquidità per pagarlo.
    Con l'intervento della banca centrale tutto si sarebbe risolto.
    Questo significa che:
    La storia è idiota perché non dimostra nulla se non che il sistema funziona!!

    RispondiElimina
  26. "Lo schema Ponzi è uno schema fraudolento che dopo un paio di step assicura guadagni a chi lo ha cominciato a scapito di quelli che vengono interpellati ai livelli inferiori...
    Auriti non c'ha guadagnato ma perso.. ma ti ripeto non tutti hanno cercato di fregarlo perchè i simec se li tenevano.."
    No è una stupidata il sistema ponzi assicura solo buchi. Che poi il truffatore scappi con la cassa o meno è un particolare non rilevante ai fini della definizione.

    RispondiElimina
  27. "A parte che non puoi saperlo che prima o poi sarebbe finito male... "
    E invece certo che lo sappiamo, solo per il periodo durato fino al blocco della GDF Auriti ha dovuto pagare un buco di all'incirca qualche miliardo di vecchie lire di tasca propria, considerando che non tutti hanno chiesto indietro i soldi.

    RispondiElimina
  28. lascia stare CiccioIlBrillo rassegnati.e' ovvio che sono banchieri entrambi sia Hires che MMst intelligenti ma faziosi e con l'ovvio compito di difendere l'indifendibile... cioè questo sistema stramarcio

    RispondiElimina
  29. Quando i signoraggisti non sanno più cosa inventarsi per ribattere di solito fanno ricorso alla denigrazione. Siamo quindi banchieri, magari anche ebrei. Io sento puzza di nazifascismo, magari mascherato...
    Mai e poi mai leggerai un mio post dove cerco di prevalere affibbiando un'etichetta.
    Chi dice il vero non ha bisogno di simili mezzucci.
    Hires mobile

    RispondiElimina
  30. Il rispetto, sotto queste premesse, vi garantisco che sarà reciproco...bene...gentilmente chiedo all'autore del blog:secondo lei,il sistema dell'economia mondiale e'solo da migliorare?o andrebbe cambiato radicalmente?se per lei il sistema va bene cosi e e' solo da migliorare,ripone speranze per il futuro del pianeta?sopratutto per le miserie del sud del mondo?grazie per l'attenzione
    Georgejefferson(zorza giorgio)

    RispondiElimina
  31. ",il sistema dell'economia mondiale e'solo da migliorare?o andrebbe cambiato radicalmente?"
    La sua non è una domanda da fare in un blog sul signoraggio.

    Se crede che i problemi del mondo o della povertà di certi paesi dipendano dal signoraggio o dall'emissione monetaria, le consiglio una storiella
    che le farà capire quanto sciocca sia come idea.

    Questo non è un blog sull'economia in generale. Mi occupo di signoraggio, emissione della moneta e argomenti correlati. Se ha domande o rilevazioni inerenti sarò lieto di discorrerne con lei.

    RispondiElimina
  32. sono george jefferson,sono ignorante in materia purtroppo,mi chiedevo,forse in buona fede molta gente chiama signoraggio lo strumento con cui vengono perpetrate le ingiustizie mondiali,e magari sbagliano perche forse non e'quello il termine adatto,ma se tutto il mondo va male(scusi,non parlo dei singoli casi di benessere in occidente)c'e'per forza una causa.Mi pare di aver capito che tutto il mondo capitalista si basi sul debito...cioe'prima si emettono i denari,poi l'economia ci deve correre dietro per ripianarli(scusi il lessico ma le ripeto,non ho studiato)uno dira',certo,e'colpa degli stati se spendono piu degli introiti.E si potrebbe anche dire che tutti i paesi poveri del mondo sono irresponsabili perche spendono piu della ricchezza prodotta,di li il debito pubblico che li schiaccia.Come se lo stato mi riempie di pubblicita'di macchinette mangia soldi,gratta e vinci,lotto e superenalotto e tanta gente si rovina.Be io sono del parere che lo stato cosi fatto "non siamo noi"(mi sembra che lo stato per definizione sia "la gente")ma un ente privato,estraneo che gioca sulle mie debolezze.Quindi una persona puo avere il diritto di non approvare il sistema capitalista(senza con questo essere etichettato comunista)e chiama signoraggio(per sua opinione) tutto questo male mondiale.Forse lei ha ragione,sbagliano parola.La maggior parte della gente e'come me.Ignorante in materia monetaria.Le chiedo di capire tante persone che in buona fede hanno a cuore la giustizia sociale,ma purtroppo non si hanno le idee chiare.E'mia opinione che la confusione viene creata e incentivata appositamente,ma questa e'mia opinione...opinabile come quella di qualsisi altro.Mi scusi l'intrusione se sono offtopic

    RispondiElimina
  33. La bacchetta magica non esiste. Nè esiste una sola causa ma molteplici e complesse per le quali talune zone sono più ricche e altre sono povere. Ci sono tonnellate di pubblicazioni e una disciplina specifica per capire questo "la storia economica". Ma non è affare di questo blog.

    RispondiElimina
  34. "ma se tutto il mondo va male(scusi,non parlo dei singoli casi di benessere in occidente)c'e'per forza una causa."
    se c'è non è quella

    "cioe'prima si emettono i denari,poi l'economia ci deve correre dietro per ripianarli"
    no l'hanno informata male, per fortuna non è così

    "Be io sono del parere che lo stato cosi fatto "non siamo noi"(mi sembra che lo stato per definizione sia "la gente")ma un ente privato,estraneo che gioca sulle mie debolezze."
    Voti diversamente alle prossime elezioni..

    "Quindi una persona puo avere il diritto di non approvare il sistema capitalista(senza con questo essere etichettato comunista)e chiama signoraggio(per sua opinione) tutto questo male mondiale"
    No questo non si chiama essere comunisti o capitalisti, solo ignoranti o male informati. Ma c'è rimedio.. basta informarsi.


    "Ignorante in materia monetaria.Le chiedo di capire tante persone che in buona fede hanno a cuore la giustizia sociale,ma purtroppo non si hanno le idee chiare"
    Benissimo, faccia domande, le risponderò. La deluderà, però, sapere che purtroppo i mali del mondo non derivano dall'emissione monetaria.. sarebbe bello, perché in quel caso basterebbe una stampata di soldi per risolverli, ma purtroppo non è così.

    "E'mia opinione che la confusione viene creata e incentivata appositamente,ma questa e'mia opinione..."
    Infatti è proprio così. la confusione è incentivata da chi vuole scaricare su inverosimili complotti, come il signoraggio, le responsabilità di una classe politica che ci governa da molto tempo.
    Quindi chi si atteggia da nemico del sistema (i signoraggisti e quant'altro) è esattamente, a sua insaputa, un suo sciocco difensore, che getta fumo sui reali problemi per indicarne di falsi ed inesistenti.

    RispondiElimina
  35. mi scusi non mi dica cambi voto,uno puo considerare non affidabile tutta la classe politica,ribadisco la mia opinione,tantissime realta'creano confusione apposta.il dibattito sul signoraggio e'solo una piccolissima parte del cosidetto"creare confusione"e"distrazione".e'anche mio sospetto che tutta la classe politica mondiale siano burattini in mano a qualcun altro,mi dira'..si informi su quello che sospetta.Bene,e se non e'materialmente possibile scoprirlo(a parte qualche inchiesta tipo report che induce a questi sospetti)devo negare una ipotesi per mancanza di prove mie personali?e'come dire alla gente non vedi il sole di notte quindi non esiste.Nessuno puo dimostrare che la politica e'libera e indipendente.Cosa c'e'oltre la politica?le multinazionali(quindi anche assicurazioni e banche)il benessere dell'occidente e'il frutto dello sfruttamento dei paesi poveri.siamo tutti complici inconsapevoli.arrivederci

    RispondiElimina
  36. ".e'anche mio sospetto che tutta la classe politica mondiale siano burattini in mano a qualcun altro,mi dira'..si informi su quello che sospetta"
    Questo si chiama complottismo.

    "Bene,e se non e'materialmente possibile scoprirlo(a parte qualche inchiesta tipo report che induce a questi sospetti)devo negare una ipotesi per mancanza di prove mie personali?e'come dire alla gente non vedi il sole di notte quindi non esiste."
    La magistratura esiste per questo, insieme a tanti altri organi di controllo.
    E' molto debole come base per parlare di qualcosa il fatto che sia difficile dimostrare il contrario. E' un rovesciamento della realtà.
    Se io sospetto che ci sia un crimine in atto, devo avere degli indizi, delle prove. Se non ho nulla allora cosa sono? un complottista.

    Ad ogni modo lei si riferisce ad un genere di complottismo che io non tratto. Ci sono altri blog con gente più preparata in merito.
    Dal mio canto le posso solo affermare con assoluta certezza che dal signoraggio ne' le banche nazionali ne' i privati e ne' le multinazionali traggono profitti.
    Per salvare il mondo, indirizzi la sua battaglia personale contro un altro obiettivo.
    Se qualcuno insinua in lei dei dubbi che le fanno ritenere il contrario, torni pure quando vuole. Le chiarirò ogni cosa.
    Arrivederci.

    RispondiElimina
  37. allora,l'80 per cento della gente nel mondo sta male,c'e'la causa,per forza,o molteplici cause,come giustamente mi hanno corretto.Voglio parlare di queste cause complicatissime da mostare?sono un complottista fine dei ragionamenti(che tratto genericamente me ne scuso,in un blog che tratta un determinato argomento)c'e'un mondo pieno di ruberie.il sistema e'sbagliato?sono un populista qualunquista.un po deboli come soluzioni.Magistratura e organi di controllo?ne dobbiamo avere piena fiducia?dove era l'organo di controllo quando e'stato speso 4 volte il normale per la tav?dove era quando sono stati spesi 33 mld per armamenti senza interpellare il popolo sovrano?dove sono quando arrestano per poca mariuana un ragazzo,poi muore e ruberie provate di milioni vengono scontate in villa in arresti domiciliari.dove sono che per una causa piccola ma grave per un cittadinopassano 20 anni e le grandi accuse si salvano per un continuo abbassamento della prescrizione?mille esempi.Lotta personale?Lotta di tutti.Il sistema debito schiavizza i popoli questa e'la realta.Io ho benessere grazie a questo sistema?vero.Siamo il caprio espiatorio per lo sfruttamento dei popoli poveri.Loro hanno le maggiori materie prime.
    Mi scuso nuovamente se non sono entrato nei meandri incasinati del sistema monetario

    RispondiElimina
  38. "Voglio parlare di queste cause complicatissime da mostare?sono un complottista fine dei ragionamenti"
    Sei un complottista se pensi che derivi da un complotto internazionale dei banchieri e che c'entri in qualche modo il signoraggio. Oppure semplicemente sei ignorante o male informato sul tema (non c'è nulla di male in questo)

    "c'e'un mondo pieno di ruberie.il sistema e'sbagliato?sono un populista qualunquista."
    Certo, specie se te la prendi con un meccanismo, quello dell'emissione monetaria, che nulla ha a che fare con quei problemi.

    "Magistratura e organi di controllo?ne dobbiamo avere piena fiducia?dove era l'organo di controllo quando e'stato speso 4 volte il normale per la tav?"
    C'entra qualcosa l'emissione della moneta? il signoraggio? o c'entra il governo?

    "dove era quando sono stati spesi 33 mld per armamenti senza interpellare il popolo sovrano?"
    come sopra


    "dove sono quando arrestano per poca mariuana un ragazzo,poi muore e ruberie provate di milioni vengono scontate in villa in arresti domiciliari.dove sono che per una causa piccola ma grave per un cittadinopassano 20 anni e le grandi accuse si salvano per un continuo abbassamento della prescrizione?mille esempi"
    come sopra

    "Il sistema debito schiavizza i popoli questa e'la realta."
    Ecco, qui sta l'errore. Da dove trai questa errata e assolutamente infondata deduzione? Cosa c'entra l'emissione della moneta con tutto questo? nulla. Se ti è stata suggerita da qualcuno come causa, ti invito a riflettervi.
    Se compri una casa con un mutuo, hai un debito.
    Quel debito ti consente di risparmiare, ad esempio, gli affitti che pagheresti se non avessi una casa tua.
    Ti senti schiavo con un mutuo? non lo contrai. Paga l'affitto o magari compratelo in contanti perché sei ricco.
    Ti senti contento con il mutuo? buon per te.
    nessuno è costretto a contrarre debiti, e comunque nulla c'entrano con l'emissione monetaria, che NON CREA debiti. Se lo credi, ancora una volta ti dico che sei male informato.


    "Siamo il caprio espiatorio per lo sfruttamento dei popoli poveri.Loro hanno le maggiori materie prime."
    Ancora una volta mischi politica economica con l'emissione monetaria. Inizio a pensare che tu non sappia come funziona una banca centrale..

    "Mi scuso nuovamente se non sono entrato nei meandri incasinati del sistema monetario"
    Ho la sensazione che tu sia in buona fede, ma del tutto all'oscuro di ciò di cui stai parlando, e soprattutto riguardo i meccanismi di emissione monetaria. Non so che idea tu te ne sia fatto, ma ti invito ad informarti meglio. E non su siti complottisti, ma su siti ufficiali, informati sulle leggi, leggi gli statuti, i bilanci.. non credere a chi ti vuole vendere facili soluzioni, come saprai, sono sempre fregature.

    RispondiElimina
  39. verissimo,le facili soluzioni non mi sento neanche di tenerle in considerazione.ma...le soluzioni ufficiali sono affidabili?che ne so io che rappresento l'ignoranza della maggioranza e non capisco i meccanismi complessi dell'economia espressi in tanti termini per me per la maggior parte incomprensibili.Leggo,studio.ma non trovo il tempo per approfondire tutto.lavoro.famiglia.Lo sai bene che i veri esperti di critica al sistema monetario non propongono facili soluzioni,magari non ne hanno,ma sanno smontare le giustificazioni,in un continuo botta e risposta.chi ha ragione?tutte le argomentazioni(serie e rispettose)sono ragionevoli.
    Il male che intendo del sistema debito,e'la sua emissione senza copertura di ricchezza.Conoscerai bene il meccanismo di moltiplicazione.Giusto,tutto si azzera col saldo graduale del debito,e se tanti non riescono perche perdono il lavoro?e'colpa loro perche sono lazzaroni?se vado in affitto per non rischiare e perdo il lavoro?sono nella merda comunque.Dove sono le pari opportunita?Si vive a fortuna,mio padre ha un piccolo capitale,mi permette un debito,apro una attivita e se mi va bene che le multinazionali non mi schiacciano mi arricchisco un po.Se hai governanti fosse impedito per legge di spendere oltre le entrate non avremmo debito pubblico.Non ci staremmo dentro?pensa se non pagassimo quei 80 mld circa annui di interessi(4 finanziarie?)
    questo permissivismo fa crescere?non mi pare,visto che i paesi nella merda devono venir salvati,e poi salvati gratis? no,con promesse di tagli che vanno a togliere al sociale,si privatizza,si taglia la spesa pubblica.Voglio essere un libero pensatore,come mai
    si puo tagliare il sociale,e gli armamenti no?c'e'qualcuno che detta ordini...nooo...non posso sospettarlo perche divento un complottista
    le fonti ufficiali sono vere?nella storia gli"ufficiali" non sempre erano onesti verso il popolo.Non si parla di tornare al baratto.Ma se il sistema monetario ha delle falle create ad hoc forse non troveremo le prove.e anche troveremo fior di economisti superlaureati ed addestrati che ci proveranno la buona fede del sistema.ripeto sono opinioni aperte,con rispetto di tutti.la guerra fra poveri e'uno strumento utile al potere.anche le etichette come complottista e qualunquista

    RispondiElimina
  40. verissimo,le facili soluzioni non mi sento neanche di tenerle in considerazione.ma...le soluzioni ufficiali sono affidabili?che ne so io che rappresento l'ignoranza della maggioranza e non capisco i meccanismi complessi dell'economia espressi in tanti termini per me per la maggior parte incomprensibili.Leggo,studio.ma non trovo il tempo per approfondire tutto.lavoro.famiglia.Lo sai bene che i veri esperti di critica al sistema monetario non propongono facili soluzioni,magari non ne hanno,ma sanno smontare le giustificazioni,in un continuo botta e risposta.chi ha ragione?tutte le argomentazioni(serie e rispettose)sono ragionevoli.
    Il male che intendo del sistema debito,e'la sua emissione senza copertura di ricchezza.Conoscerai bene il meccanismo di moltiplicazione.Giusto,tutto si azzera col saldo graduale del debito,e se tanti non riescono perche perdono il lavoro?e'colpa loro perche sono lazzaroni?se vado in affitto per non rischiare e perdo il lavoro?sono nella merda comunque.Dove sono le pari opportunita?Si vive a fortuna,mio padre ha un piccolo capitale,mi permette un debito,apro una attivita e se mi va bene che le multinazionali non mi schiacciano mi arricchisco un po.Se hai governanti fosse impedito per legge di spendere oltre le entrate non avremmo debito pubblico.Non ci staremmo dentro?pensa se non pagassimo quei 80 mld circa annui di interessi(4 finanziarie?)
    questo permissivismo fa crescere?non mi pare,visto che i paesi nella merda devono venir salvati,e poi salvati gratis? no,con promesse di tagli che vanno a togliere al sociale,si privatizza,si taglia la spesa pubblica.Voglio essere un libero pensatore,come mai
    si puo tagliare il sociale,e gli armamenti no?c'e'qualcuno che detta ordini...nooo...non posso sospettarlo perche divento un complottista
    le fonti ufficiali sono vere?nella storia gli"ufficiali" non sempre erano onesti verso il popolo.Non si parla di tornare al baratto.Ma se il sistema monetario ha delle falle create ad hoc forse non troveremo le prove.e anche troveremo fior di economisti superlaureati ed addestrati che ci proveranno la buona fede del sistema.ripeto sono opinioni aperte,con rispetto di tutti.la guerra fra poveri e'uno strumento utile al potere.anche le etichette come complottista e qualunquista

    RispondiElimina
  41. Ho l'impressione che Giorgio confonda il ruolo della banca centrale (che si occupa di politica monetaria, cioè di mantenere intatto il valore del denaro contenendo l'inflazione) con quello dei governi, che si occupano delle politiche economiche dello stato (istruzione, giustizia, occupazione, fisco, salari, manovre finanziarie, concorrenza, tutela piccoli imprenditori ecc). Caro Giorgio i problemi non derivano dall'emissione di moneta da parte della banca centrale ma da una classe politica che definre incompetente e corrotta è solo fargli un piacere. Stai sbagliando bersaglio, capisci ?

    RispondiElimina
  42. "Lo sai bene che i veri esperti di critica al sistema monetario non propongono facili soluzioni,magari non ne hanno,ma sanno smontare le giustificazioni,in un continuo botta e risposta.chi ha ragione?"
    Come ti ho detto il sistema monetario non c'entra nulla con l'indebitamento dei governi o con la crisi economica, se non, forse, nel modo opposto a quello che si potrebbe pensare (tutto è nato con la bolla speculativa immobiliare degli USA, in buona parte dovuta a credito troppo facile)

    "Il male che intendo del sistema debito,e'la sua emissione senza copertura di ricchezza."
    Le banche effettuano la cosiddetta traslazione delle scadenze.. prestano a lungo e si indebitano nel breve. Se non lo facessero avere credito sarebbe molto più costoso. Non sarebbe un bene credimi.


    "Se ai governanti fosse impedito per legge di spendere oltre le entrate non avremmo debito pubblico."
    Eh.. non sarebbe male come idea, ma a volte, in talune congiunture, non è sbagliato fare debito. Ovviamente in Italia lo si è fatto molto e male.

    "pensa se non pagassimo quei 80 mld circa annui di interessi(4 finanziarie?)"
    Quegli interessi li paghiamo ai possessori dei titoli di Stato, ossia gente che compra i bot/cct/etc. La colpa è di chi ha creato il debito.. ora tocca a noi saldarlo.

    "Non si parla di tornare al baratto.Ma se il sistema monetario ha delle falle create ad hoc forse non troveremo le prove"
    Guarda, sono super partes sul tema, non ho alcun interesse personale, e l'ho analizzato approfonditamente come modello matematico. L'emissione monetaria come è fatta oggi non ha le falle che alcuni vogliono attribuirle. Te lo dico da matematico. Non sono un economista.

    Come ha detto Anonimo.. stai sbagliando bersaglio..

    RispondiElimina
  43. Perdonate, forse mi é sfuggito, o forse no.
    Nel marasma di commenti più o meno OT al post credo che un punto fondamentale della questione sia andato disperso : Alla restituzione del SIMEC, Auriti prometteva di restituire in lire il valore originario, od il valore più qualcosa?
    Perchè nel secondo caso c'é poco da arrampicarsi sugli specchi : é un sistema Ponzi bello e buono. Nel primo non credo che lo sia, é un sistema di valuta complementare o cose del genere, assimilabili a tanti altri, tipo i buoni pasto, piuttosto che buoni sconto e cose così, non truffaldino, ma neanche chissà quale rivoluzione economico-sociale-monetaria come molti signoraggisti pretendono.
    Piuttosto l'eventuale "qualcosa in più" viene quantificato nell'esempio delle "gnocche" (niente affatto male come nome, quasi, quasi ci sarebbe da proporlo alla BCE), era proprio il doppio? Così, per curiosità.

    RispondiElimina
  44. Si Khorne, era proprio il doppio.

    RispondiElimina
  45. FALSO! auriti faceva un cambio 1:1 solo nei negozi il valore era il doppio..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei male informato, a parte che i negozianti ci avrebbero rimesso il 50% se avessero venduto la merce a metà prezzo, quindi figurati!

      Elimina

Ogni intervento, opinione, critica o consiglio è BEN accetto, purché sia fatto con rispetto ed educazione. Sotto tali premesse sarete contraccambiati . In caso contrario i commenti saranno cancellati all'istante.
Non è ammesso lo SPAM a siti fogna. Le citazioni devono essere inquadrate in un contesto, spiegate e argomentate. La sola citazione non è di alcun interesse per questa pagina. Se non sei in grado di dimostrare un'affermazione non presentarla come veritá. Non è importante chi dice qualcosa ma come lo argomenta.